Le 4 tendenze tecnologiche che influenzano i clienti dell’agente immobiliare

La ricerca di casa a prova di noia 

Prima dell’avvento del web, cercare casa poteva essere stressante e noioso. La persona si rivolgeva all’agente immobiliare locale che contattava al telefono o visitava di persona. Da lì iniziava il lungo percorso, fatto di visite presso gli immobili, fino a trovare quello più indicato.

Il web ha portato con sé strumenti digitali che hanno stravolto l’esperienza di ricerca e di acquisto di casa, influendo su alcuni processi di lavoro dell’agente immobiliare. Oggi il cliente può accedere attraverso il proprio smartphone ad utility inimmaginabili solo pochi anni fa: visite virtuali, app di ricerca, chatbot e social media, contrattualistica online. In altre parole: velocità, semplicità e trasparenza informativa. 

Ci sono 4 tendenze, in particolare, che stanno giocando un ruolo significativo e alle quali dovresti prestare attenzione per non perdere nessuna opportunità.

1- Tecnologia in mobilità

Se ci rifletti bene, molte attività vengono svolte mentre le persone sono in movimento. Come agente immobiliare hai sempre accesso alle informazioni e ai documenti grazie a schede di memoria miniaturizzate e ai vari servizi cloud (ad esempio G-Drive e Dropbox).

I potenziali acquirenti fanno ricerche e visualizzano gli immobili da smartphone durante la cena o dal divano di casa. Questo implica che il formato dei tuoi contenuti deve potersi adattare in modo intelligente al device utilizzato (smartphone, tablet, pc), deve essere user-friendly, quindi facile da usare e personalizzato, con funzioni di ricerca e avvisi online sensibili ai “desiderata” dell’utente.

Raggiungi più clienti con le visite virtuali di Realisti.co. Scopri subito come ottenere attenzione e fiducia!

2 – Visite on demand

Ti sarai anche reso conto che i risultati generati dai grandi motori di ricerca vanno oltre la risposta sul numero dei vani richiesti. Effettuano e propongono alternative in base alle ricerche eseguite e ai risultati selezionati e visualizzati. Questa tendenza si affermerà sempre di più.

Se acquisti online, non ti sarà sfuggito come il tempo di consegna dei prodotti si stia riducendo, come pure le procedure di reso e di rimborso. Ci sono in commercio elettrodomestici intelligenti e collegati in rete, frigoriferi in grado di effettuare ordini quando un certo prodotto scarseggia. C’è una crescita dell’interazione tra la dimensione digitale e quella fisica.

La visita virtuale è un esempio di questa tendenza: dalla visita al quartiere, fino al singolo immobile, è possibile ottenere informazioni visive realistiche ed accurate. Inoltre, droni e realtà aumentata miglioreranno l’esperienza digitale, preparando il terreno alla visita personale.

3 – Automazione del marketing

Invio di email personalizzate, pubblicazione e sincronizzazione degli annunci online, distribuzione di contenuti, sono attività di marketing che possono essere automatizzate per ridurre il tempo impiegato in compiti non specificamente produttivi, liberando tempo a favore di attività relazionali e creative.

L’automazione sarà complementare anche nella produzione di lead e nella raccolta di dati utili a misurare l’efficienza dei processi aziendali e commerciali. Tutto questo si traduce in una migliore esperienza di compravendita.

Un esempio pratico di automazione riguarda la valutazione degli immobili, attraverso servizi che migliorano l’affidabilità della stima, offrendo un approccio più scientifico e meno dipendente dalla sensibilità del valutatore e dai suoi “errori”.

4 – Machine learning

Gli algoritmi di apprendimento permettono alla “macchina” di imitare il processo decisionale umano attraverso l’analisi di grandi quantità di dati. Già oggi è possibile vedere all’opera conversazioni “intelligenti” effettuate da chatbot.

Questi strumenti aiutano l’agente immobiliare ad effettuare la prequalifica del cliente e assisterlo rispondendo ai quesiti più frequenti, 24 ore al giorno, 7 giorni su 7.

L’autoapprendimento della macchina può favorire attività predittive relative al prezzo di chiusura di un immobile e al tempo di permanenza sul mercato.

Dove ti posizioni rispetto a queste tendenze? 

Non c’è dubbio che il tuo lavoro sarà insostituibile nella parte relazionale, negoziale e di consulenza, tutti aspetti che ti faranno apprezzare dai clienti se saprai accrescere le tue competenze. Tuttavia, mantenere una mentalità aperta, ti aiuterà a comprendere come mettere a frutto tecnologie e tendenze digitali per risparmiare tempo, qualificare meglio l’interesse dei clienti, rendere più sicura e trasparente la transazione.

Inoltre, la tecnologia può aiutarti a rendere più sostenibile l’economia della tua azienda, riducendo tempi e costi. Lavora sulla tua efficienza, non v’è dubbio che se produrrai vantaggi per il cliente finale, ti assicurerai una posizione di rilievo nel mercato, affrontando con maggiore serenità la concorrenza.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...