Agente immobiliare, sei fermo con le 4 frecce? Ecco 3 modi per dare gas al tuo business e rimetterti in pista!

Alti e bassi, autostima e fatturato

Sarà capitato anche a te di sentirti scarico e di perdere di vista gli obiettivi, tanto più dopo un periodo come quello appena trascorso. Nessuno può mantenere una costante motivazione ed attenzione nel proprio lavoro. Rimanere centrato sui tuoi obiettivi richiede sempre intenzionalità anche nelle routine lavorative, al fine di mantenerti sulla giusta via e raggiungere i risultati migliori.

Se ad un certo punto ti ritrovi privo di motivazione e senza energie, non devi spaventarti, sei umano! L’importante è non andare nel panico e reagire. La posta in gioco è sempre alta, sul piano umano parliamo di autostima, sul versante business di fatturato! È importante non creare le condizioni favorevoli ad un circolo vizioso che potrebbe danneggiarti.

La capacità di automotivarsi può essere allenata, tutto dipende dalla corretta impostazione mentale. Ci sono alcuni modi, di comprovata efficacia, che possono ricaricarti anche quando il gioco si fa duro. Ecco 3 abitudini che possono aiutarti a ricreare una condizione mentale favorevole e produttiva, utile a ritrovare la motivazione al lavoro, per tornare a perseguire i tuoi obiettivi. 

Un’utile abitudine è anche quella di farti notare grazie alle visite virtuali!
Prova anche tu Realisti.co!

1. Occhio alle distrazioni!

Per quanto banale, con tutte le fonti di distrazioni disponibili, diventa difficile concentrarsi. Tanto più nel caso in cui si lavori da casa, come è accaduto. Inoltre, essere “always on” sul piano digitale, genera distrazioni istantanee: una notifica sullo smartphone, per esempio, o un “nuovo messaggio di stato” sui social network, portano via la concentrazione di almeno un quarto d’ora! Devi prendere delle contromisure:

– predisponi una postazione di lavoro che ti consenta di limitare le interruzioni;

-chiudi la porta;

-temporizza la sessione di lavoro, durante la quale silenzierai il telefono e ogni contatto “social”;

– prevedi una pausa per ossigenare il cervello e distrarlo in senso sano, per ritornare al lavoro più fresco e lucido;

– contingenta i tempi dedicati alla lettura di e-mail e newsletter (mattino presto, prima di pranzo e fine pomeriggio);

– non perderti a razzolare sul web verso mete indefinite;

– la musica favorisce la concentrazione, riduce lo stress ed aiuta ad estraniarsi dai rumori intorno: crea una playlist di brani che ti trasmettono energia e positività da mettere in sottofondo durante le sessioni di lavoro.

2. Coltiva ottimismo

La negatività svuota le persone di motivazione ed energia. Uno sguardo positivo sulla realtà ha l’effetto contrario di ricaricarti sul piano energetico e dare una spinta alla tua motivazione. Cerca ovunque spunti di ispirazione positiva (un libro, un podcast, un articolo). Allarga la tua sfera di conoscenza ed interessi, scopri le storie di successo, trova spunti utili e ragioni per  riaccendere il tuo entusiasmo, personale e professionale. 

Rivolgiti a colleghi o mentori particolarmente carismatici e dei quali hai fiducia: ti aiuteranno a delineare i passi successivi e daranno buoni consigli per raggiungere i tuoi obiettivi professionali. 

Accompagnati a persone entusiaste e motivate e lasciati coinvolgere dalla loro positività ed intraprendenza.

Coinvolgi e motiva i tuoi clienti con le visite virtuali!
Prova subito Realisti.co!

3. Obiettivi si, ma realistici!

Essere realistici con ciò che puoi ottenere in una settimana lavorativa è cruciale per la tua autostima. Punta in alto nel tracciare gli obiettivi a lungo termine, ma frazionali in obiettivi concreti e realizzabili che puoi quotidianamente raggiungere con soddisfazione. Senza perdere di vista gli obiettivi finali, queste piccole vittorie intermedie ti regaleranno la necessaria dose giornaliera di motivazione.

Un modo per rendersi responsabili dei propri obiettivi è condividere le informazioni con i colleghi d’agenzia o del tuo team. Dichiarare l’avanzamento o meno del proprio lavoro, ti indurrà una sana pressione ed alimenterà la voglia di fare anche quando questa viene meno.

Al contempo, la possibilità di condividere i propri successi è motivo di orgoglio e stimolo a fare meglio. Il confronto e la condivisione dei risultati positivi accresce intento e produttività sia individuale che come squadra generando un circolo virtuoso ed un ambiente di lavoro vivace e produttivo.

Dai, freccia a sinistra e andare!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...